In fondo la Ann Arbor Library dell’Universita del Michigan piuttosto una parte del carta P46 (200 d

In fondo la Ann Arbor Library dell’Universita del Michigan piuttosto una parte del carta P46 (200 d

Presenta una certa alleanza per il registro del Codex Vaticanus

Papiro P38 (III/IV secolo) uno dei piu antichi frammenti degli Atti degli Apostoli, contenente Atti -28, 19:1-6,12-16 (P.Mich. inv. 1571);

https://www.datingranking.net/it/joingy-review/

La scaffale di Ann Arbor contiene e tantissimi gente papiri non religiosi, sopra adatto e possibile andare a trovare l’ottimo sito dell’Universita del Michigan:

Altertumskunde, Inv

che tipo di contiene argomenti papirologici e con preciso mette apertamente verso scelta degli utenza internet tutte le immagini ad alta definizione dei papiri conservati anche excretion stimolo di ricerca per giungere facilmente alle immagini (cliccare sulla icona “Search APIS” a terra nella homepage). Per di piu una conto del posto illustra e fotograficamente che e verosimile prendere un supporto per la scritto partendo dalla lista di papiro (cliccare sulla immagine sacra “Papyrus Making” nella homepage sotto).

I papiri di Bodmer sono una insieme costituita da una cinquantina di manoscritti per ellenico meraviglia mediante Egitto da Martin Bodmer nel 1955-56. La parte primario della silloge e oggi conservata vicino la Scaffale Bodmeriana di Cologny, in fondo a Ginevra fondata dallo identico Martin Bodmer. Una anormalita e costituita lontano del documento P72, detto Bodmer VIII, che tipo di e stato dedicato durante presente per Paolo VI nel 1969 addirittura viene adesso preservato sotto la Biblioteca Apostolica Vaticana. Specialmente importanti ai fini dello analisi del Vangelo sono i papiri P66 di nuovo P72-75 quale fanno pezzo della insieme.

Il lettera prolissa P66 , generale ancora come Bodmer II, e insecable gergo papiraceo in maiuscola (unciale imponente) contenente all’incirca a creato il Vangelo di Giovanni dal Cap. 1 al Cap. 14 addirittura frammenti dei capitoli successivi. Canone 15,2 ? 14 cm anche consta di sei fascicoli, di cui restano 104 pagine. Nel 1958 vennero ritrovate altre 46 pagine che appartenevano al giunco del nilo. Oggi il P66 viene trattenuto in dose per Svizzera per Cologny presso la Biblioteca Bodmeriana (papiro Bodmer II), qualche frammenti si trovano bensi a Dominio (Inst. f. Nr. ) anche prossimo addirittura in fondo la Chester Beatty Library di Dublino. La inizialmente momento che fu specie lo collocava al 200 d.C. circa ovvero tuttavia inizialmente del III secolo. Una recente ridatazione conformemente alcuni studiosi ricollocherebbe la momento di redazione di codesto lettera prolissa al 125 d.C. su, piuttosto tenta precedentemente mezzo del II secolo. Contiene vari segni di punteggiatura e ed alcune nomina sacra . La investitura sacra e una segno di un qualunque nomi ritenuti “sacri” ad esempio Altissimo, Gesu, Etere, Frutto dell’Uomo, ecc…

Questo etichetta non sembra avere luogo indivisible duplicato abbastanza competente dell’originale. Appresso Colwell, come si e dominato dello inchiesta dei papiri P45, P66 e P75, esso e proprio il peggiore dei tre: “P75 addirittura P45 intendono creare in modo valido certain buona immagine dell’originale, ma e macchinoso meditare come questa sia l’intenzione del papiro P66.” [cfr. Colwell, Method in Evaluating of Scribal Habits: per Study of P45, P66, P75, pp. 378-379, 1965]. Il carta presenta parzialmente molti errori ortografici di nuovo passaggi illeggibili per origine di errori di duplicato. E’ accorto tuttavia altolocato prima di tutto verso origine della degoutta data di abbozzo.

Il carta P75 , generale addirittura quale Bodmer XIV-XV, contiene gran ritaglio dei Vangeli di Luca di nuovo Giovanni di nuovo e con ideale condizione di conservazione. Guadagnato nel 1955-56 da Martin Bodmer, e stato preservato verso alquanto epoca per Cologny (Svizzera) dalla Ente Bodmer. La iscrizione del lettera prolissa e stata pubblicata nel 1961 assieme a una sua riproduzione facsimile, posteriore spinta della Fondazione Bodmer. Dal il documento si trova appata Scaffale Apostolica Vaticana a Roma, come custodisce autenticazione importanti quali il Gergo Pontificio B anche il carta P72 delle studio letterario di Pietro. P75 e condizione obsoleto paleograficamente al III mondo (la grosso degli studiosi propende verso la anzi meta di quelle secolo, non sembra tuttavia abitare status annotazione davanti del 175 d.C.). Nuovo 27 fogli sono giunti scaltro per noi incertezza interi, esistono ed frammenti della fodera. Di Luca contiene 3:18-22,33-38; 4:1-2,34-44; 5:1-10,37-39; 6:1-4,10-49; 7:1-32,35-39,41-43,46-50; 8:1-56; 9:1-2,4-62; 10:1-42; 11:1-54; 12:1-59; 13:1-35; 14:1-35; 15:1-32; 16:1-31; 17:1-15,19-37; 18:1-18; 22:4-71; 23:1-56; 24:1-53. Di Giovanni contiene 1:1-51; 2:1-25; 3:1-36; 4:1-54; 5:1-47; 6:1-71; 7:1-52; 8:12-59; 9:1-41; 10:1-42; 11:1-45,48-57; ; 13:1-10; 14:8-31; 15:1-10.

Comments for this post are closed.